Fortune: YES WE CANNABIS

yeswecannabis

Il network di investimenti ArcView – tra i cui fondatori spicca il nome di Steve DeAngelo, fervente attivista nella lotta per la legalizzazione della cannabis – si è guadagnato la prima pagina dello scorso numero di Fortune, uscito negli Stati Uniti il 25 marzo e arrivato a casa mia solo ieri pomeriggio.

La legalizzazione della marijuana non soltanto a fini terapeutici in Colorado e nello Stato di Washington ha portato all’emergere di moltissime realtà imprenditoriali pionieristiche che conciliano tecnologia avanzate ed ottima conoscenza del business con una sensibilità green.

A gennaio, il senior legal analyst, nonché reporter di Fortune, Roger Parloff si è recato a Seattle (Washington), dove ha avuto accesso in via del tutto esclusiva all’Angel Investor Network Meeting del gruppo ArcView.

Steve DeAngelo, leader del movimento pro-cannabis e business man di riferimento nel settore, ha fondato nel 2010 ArcView insieme al suo socio Troy Dayton.
Steve DeAngelo, leader del movimento pro-cannabis e business man di riferimento nel settore, ha fondato nel 2010 ArcView insieme al suo socio Troy Dayton.

All’evento hanno partecipato una trentina di investitori che hanno assistito al lancio delle soluzioni di dodici aziende che lavorano nel settore della cannabis, dopo essere stati accolti dal sindaco di Seattle Mike McGinn.

Tra i prodotti presentati durante questo meeting, ne riporto alcuni a cui è stata dedicata un’infografica sulla versione cartacea del periodico Fortune.

All'ArcView Network Forum, gli imprenditori hanno presentato a 30 investitori accreditati alcuni prodotti tra cui questi.
All’ArcView Network Forum, gli imprenditori hanno presentato a 30 investitori accreditati alcuni prodotti tra cui questi.

Il nuovo mercato che si è aperto a seguito di queste legalizzazione vede ad oggi un proliferare straordinario di start-up e di soluzioni innovative nel consumo di cannabinoidi. Una delle realtà di cui si sente parlare sempre più spesso è quella di UpToke, società che produce hand-held vaporizer per consumare cannabis senza combustione. Riporto di seguito la presentazione del progetto e della società fatta dal suo fondatore Jason Levin.

Il fatto che la prestigiosa rivista Fortune abbia dedicato così tanto spazio a queste realtà è sicuramente sintomo del fatto che stanno acquisendo un’importanza considerevole. Si tratta di un nuovo modo di fare impresa, costellato da una miriade di esperienze auto-imprenditoriali e in cui chi dirige ha un approccio al lavoro come attivista prima ancora che come imprenditore. A questo proposito concludo con le parole di Troy Dayton, CEO di ArcView:

I’m not in this because I love the plant.

One thought on “Fortune: YES WE CANNABIS

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s